Home » Gioco Online » Betting, boom made in Italy: crescita che sfiora il 50%

Betting, boom made in Italy: crescita che sfiora il 50%

Sono esorbitanti le cifre che emergono dallo studio effettuato da gioconews.it riguardo al betting in Italia. Un fenomeno che ha ormai raggiunti picchi inimmaginabili nel nostro Paese, ma non solo. La voglia di provarci, il sogno della grande vincita, o semplicemente il desiderio di condividere con gli amici la giocata domenicale ed infrasettimanale, mettendosi alla prova per puro spirito ludico. E’ chiaro però che dietro un boom di simile portata vi siano motivazioni ben maggiori, del puro piacere di giocare e di farlo sporadicamente: è evidente che la gente passi sempre più tempo presso sale fisiche di scommesse, grazie ad una moltitudine di servizi offerti, con l’ultima introduzione della possibilità di scommettere su match virtuali disputati su console.

Stesso discorso per il mondo online, scommettere comodamente dal proprio divano di casa, tramite smartphone o pc, magari con la possibilità di aggiornamenti in tempo reale e puntate live che catturano sempre di più l’attenzione del giocatore. Il mercato globale delle scommesse, che prende in considerazione sia le sale fisiche che quelle online, ha fatto registrare nel periodo che intercorre fra gennaio e maggio un aumento del 46,7% delle giocate rispetto al medesimo lasso di tempo nel 2016. L’unico settore che invece prosegue nel suo costante calo è quello dell’ippica, sceso all’11%.

In particolare le scommesse su base sportiva presentano un incremento del 47,5% nell’ultimo anno, mentre le scommesse esclusivamente virtuali salgono del 39,2%. Entrando più nel dettaglio ed analizzando il trend di crescita dei vari operatori scopriamo come a dominare il mercato sia Bet365 con una quota di mercato superiore al 17%, a seguire Snaitech con l’11,5 e subito dietro a completare il podio Eurobet fermo all’11,3%. In generale si registra una crescita dei nuovi concessionari, ammessi dopo la sanatoria del 2015: Goldbet, Planetwind e Betaland.

Entrando nello specifico del settore retail invece domina Snaitech con un 17% che precede Eurobet al 13,7% e Lottomatica/Better poco sotto al 13%. Spostandoci invece sul mondo dell’online dominatrice incontrastata resta Bet365, un 32% della raccolta proveniente dalla rete che la rende leader del settore. Segue distante anni luce Eurobet col 9,4%, gradino più basso del podio Sisal con appena il 7%.

Vista l’incredibile crescita dal 2016, nel giro di un solo anno, è lecito attendersi una chiusura col botto per la stagione in corso ed una tendenza sempre in aumento per gli anni venturi. Già nuove idee sono al vaglio, con varietà di scommesse e modalità che attrarranno sempre maggior pubblico e fidelizzeranno i più assidui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*
*